Idomeni 2016

Nel maggio 2016 il Pulmino Verde si è recato ad Idomeni, luogo simbolo, in quel frangente, del fenomeno migratorio lungo il confine tra Grecia e Macedonia, e fino a due anni fa sede di uno dei più grandi campi profughi d’Europa. Grazie alle donazioni ricevute nelle settimane precedenti alla partenza sono stati raccolti molti beni di prima necessità, che sono stati adoperati per aiutare i migranti presenti nel luogo. Il Pulmino Verde ha lavorato a stretto contatto con numerose altre organizzazioni internazionali e associazioni locali (come Medici Senza Frontiere e Intervolve) svolgendo le attività che di volta in volta si rendevano necessarie: dallo smistamento dei vestiti alla preparazione di pasti alla distribuzione di latte. Dopo un’esperienza di 10 giorni, sono rientrati in Italia ed hanno cominciato un’opera di divulgazione delle esperienze vissute in Grecia e di sensibilizzazione verso la tematica della migrazione. Il fenomeno, parte importante della vita politica e quotidiana non solo in Italia ma in tutta Europa, viene spesso affrontato in maniera superficiale e poco approfondita.