Lorena e Gian Andrea

Lorena e Gian Andrea

di Fernanda Torre Il carrellino verde in Piazza della Libertà a è stato il simbolo, fin dal principio, del loro lavoro sul campo.  Lorena e Gian Andrea, una coppia che dal 2015 ha messo in piedi un presidio medico all’esterno della Stazione di...

Non più pudore, solo sfrontatezza

Non più pudore, solo sfrontatezza

di Federica Zanantonio Martin e Fernanda Torre Le immagini che arrivano in queste settimane dal confine bielorusso-polacco sono terrificanti.   Narrano in maniera silenziosa lo strazio di migliaia di persone imprigionate tra un confine e l’altro,...

Gli attentati di Parigi. Sei anni dopo

Gli attentati di Parigi. Sei anni dopo

di Alba Mercolella A settembre è partito il processo per le stragi di Parigi. La notte del 13 novembre 2015 morirono 130 persone e 400 rimasero ferite. Gli imputati sono 20, ma 5 di loro sono morti quella notte. Sei anni e due giorni. Questa è la...

Salvare il Comala

Salvare il Comala

di Roberto Cascino Il Pulmino Verde esprime tutta la sua solidarietà al Comala e si impegna nella sfida di tenere aperta, attiva e funzionante l’Associazione Culturale di Corso Ferrucci 65 a Torino. Con un video su Facebook e Instagram,...

24,9 milioni di persone

24,9 milioni di persone

di Andrea Metta 24,9 milioni sono le persone che nel 2019 sono state costrette alla fuga da casa propria per eventi legati a fattori climatici. Centoquaranta i Paesi coinvolti. Sono numeri che fanno spaventare e sono destinati ad aumentare. Se non...

In Memoria di Abdelsalam

In Memoria di Abdelsalam

di Mathieu Porcellana Abdelsalam come ogni mattina si alza presto e fa colazione. Si accende una sigaretta dopo il secondo caffè e legge il giornale che il postino gentilmente gli lascia davanti alla porta. Dovrebbe pagare di più il suo abbonamento...

Il viaggio di Alan, da Teheran ad Oulx

Il viaggio di Alan, da Teheran ad Oulx

di Fernanda Torre  Per un giorno il rifugio è stata la loro casa. Siamo ad Oulx, un luogo che è diventato casa per noi volontari che rivediamo in quelle mura un’accoglienza che ci ricorda Idomeni e l’Eko Refugee Camp. Sono ricordi lontani ma...

Inchallah – Il viaggio di M.

Inchallah – Il viaggio di M.

di Mathieu Porcellana Uno schizzo d’acqua gli colpisce il volto. M. apre gli occhi. Si asciuga l’acqua dal volto. Una goccia gli finisce in bocca e inumidisce ciò che la salsedine ha seccato. M. si passa la mano sugli occhi. Si chiede per un...

In Movimento sulla Rotta Balcanica

In Movimento sulla Rotta Balcanica

di Adna Čamdžić  #1 LA STAGIONE DEGLI SFRATTI “Gli sfratti si stanno diffondendo ad altre aree della Bosnia ed Erzegovina settentrionale e colpiscono anche le famiglie”, è quanto emerge dagli ultimi report rilasciati da No Name Kitchen (NNK), una...

Yemen. Dimenticato da molti

Yemen. Dimenticato da molti

di Fernanda Torre I numeri che arrivano dallo Yemen sono preoccupanti.  Terribilmente.  Dal 2015 il paese è attraversato da un conflitto che ha generato una delle più grandi emergenze umanitarie al mondo.  Sei anni di conflitto, di una guerra...

Il venditore di sogni – Storia di S.

Il venditore di sogni – Storia di S.

di Mathieu Porcellana  S. ha freddo. Non dovrebbe, siamo a maggio, ma il maggio europeo non è come il maggio a cui è abituato lui. Forse perché il maggio a cui è abituato gli ricorda casa.   Ora S. vuole solo riposare, è tanto stanco. Non...

Lavoro sporco

Lavoro sporco

di Andrea MettaPassato un mese dalla scelta di Fallaye Dabo di porre fine alle proprie sofferenze, nessuno ha più parlato di un tema dolorosissimo come la piaga dei suicidi dei braccianti agricoli. Sì, Fallaye Dabo era un bracciante che lavorava...

La storia di Z.

La storia di Z.

di Mathieu Porcellana  Z. è arrivato nel 2016 dalla Costa d’Avorio. Z. è arrivato come tanti su un barcone, per poi farsi sballottolare da un’accoglienza all’altra. Non appena si è abituato al clima del sud, eccolo salire su un furgone diretto a…...

Il reale oggetto del desiderio

Il reale oggetto del desiderio

di Andrea Metta  Cosa significa arrivare in Italia senza documenti? A primo impatto la risposta potrebbe variare in base a chi legge la domanda. Purtroppo si assiste, come in tanti temi attualmente, ad uno schieramento di tifoserie. Due fazioni che...

Iniziativa Ape Operosa

Iniziativa Ape Operosa

di Marco Ceretto Castigliano  Oggi vi accompagniamo in Sicilia e vi raccontiamo della Cooperativa sociale Al Kharub, ONLUS nata nel 2011 ad Agrigento, che ha come obiettivo la creazione di comunità inclusive attraverso il reinserimento lavorativo...

I “bianchi” e i “neri”

I “bianchi” e i “neri”

di Mathieu Porcellana  Quando ho iniziato a lavorare nell’accoglienza, non potevo immaginare quanto l’esperienza mi avrebbe toccato dentro. Lo consideravo, inizialmente, un modo come un altro per lavorare nel sociale.  Del resto, conosciamo...

Il clandestino, Parte Seconda

Il clandestino, Parte Seconda

di Federica Zanantonio Martin  Parte seconda  Svariate volte mi ero ripromessa che non mi sarei più fatta coinvolgere emotivamente e personalmente dalle storie dei singoli. Anche se invano.  Il principio del distacco emotivo l’avevo elaborato a...

Il clandestino, Parte Prima

Il clandestino, Parte Prima

di Federica Zanantonio Martin  Il racconto che presentiamo è il primo di una serie che verranno pubblicati prossimamente sul nostro sito e che narrano la storia di un incontro, di un’amicizia tra un ragazzo e una ragazza, di un viaggio iniziato in...

Lo sfratto

Lo sfratto

Di Marco Ceretto Castigliano   Dal 1 Giugno in Grecia comincerà lo sfratto di circa 8.000 persone, tra i rifugiati aventi diritto di asilo e (circa 7.500) e tra coloro che hanno ricevuto il diniego da parte delle autorità. In seguito alla...

Sulla rotta del caporalato

Sulla rotta del caporalato

di Marco Ceretto Castigliano Sulla rotta del caporalato è un reportage giornalistico nel quale vengono riportate esperienze ed impressioni personali dei soggetti principali che agiscono nel contesto del lavoro agricolo stagionale. Il centro delle...

Pieni poteri in Ungheria

Pieni poteri in Ungheria

Oggi l'Ungheria ha scelto un percorso pericoloso, permettendo ad Orbán di assumere i pieni poteri. Orbán, con il pretesto della lotta al Coronavirus, ha sospeso a tempo indeterminato il Parlamento, la sua democrazia, la sua libertà di informazione...

Pieni poteri in Slovenia

Pieni poteri in Slovenia

Dopo l’Ungheria, anche in Slovenia l’emergenza coronavirus ha determinato il conferimento di poteri speciali al premier Janez Janša. Una delle prime azioni governativa è stata quella di istituire una nuova unità di crisi togliendo così alla sanità...