Lo “Scudo dell’est” è tornato

Lo “Scudo dell’est” è tornato

di Fernanda Torre Con la ricorrenza del 20 giugno, Giornata mondiale del rifugiato, il Pulmino Verde ha organizzato l’evento “Il World Refugee Day guardando al confine fra Polonia e Bielorussia”, con testimonianze e visione del reportage “Metalli Pesanti”.  L’incontro...

Lo “Scudo dell’est” è tornato

Lo “Scudo dell’est” è tornato

di Fernanda Torre Con la ricorrenza del 20 giugno, Giornata mondiale del rifugiato, il Pulmino Verde ha organizzato l’evento “Il World Refugee Day guardando al confine fra Polonia e Bielorussia”, con testimonianze e visione del reportage “Metalli...

Il Silos a Trieste: luogo di storia e racconti

Il Silos a Trieste: luogo di storia e racconti

di Fernanda Torre Il Silos è un luogo di storia. Ad osservarlo, vediamo di fronte a noi un edificio abbandonato diventato casa per tanti, troppi, viaggiatori arrivati a Trieste. Ma qual è la vera storia del Silos? Situato accanto alla Stazione...

Le Colonne d’Ercole d’Europa

Le Colonne d’Ercole d’Europa

di Mathieu Porcellana Un mese fa ero tornato da circa due settimane dalla Polonia, dove sono stato tanto vicino al confine polacco bielorusso. Di questo viaggio si è già parlato, ma questo non è  un resoconto: è uno sfogo di ciò che ho sentito e...

Volo pindarico

Volo pindarico

di Fernanda Torre Come un fulmine a ciel sereno, le immagini di Lampedusa arrivano sui nostri giornali, nelle nostre televisioni, nei nostri canali social.  Lampedusa è allo stremo. Ma capiamone il motivo: cosa ha portato alla situazione attuale? ...

Racconti dalla terra

Racconti dalla terra

di Roberto Cascino  È così che si chiama il nuovo percorso guidato da Il Pulmino Verde che inizia tra poche settimane. Oggi ve lo presentiamo parlandovi del progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese in collaborazione con...

La solitudine della solidarietà

La solitudine della solidarietà

di Mathieu Porcellana  Siamo alle soglie del Pride Month e mentre tutta Italia si accinge a celebrare i Pride, partecipati da centinaia di migliaia di persone, ci arrivano notizie sconcertanti.   A Padova 33 bambini hanno perso le loro...

Sul giornalismo di guerra

Sul giornalismo di guerra

di Adna Čamdžić  Appunti dall’evento “Annalisa Camilli racconta Susan Sontag” Dalla serie “Giornaliste: Le reporter di oggi raccontano le icone del giornalismo del passato” Circolo dei Lettori, 18/10/2022   La Russia ha invaso l’Ucraina...

La solitudine dell’attivismo

La solitudine dell’attivismo

di Mathieu Porcellana Il 30 settembre 2021, poco più di un anno fa, il Tribunale di Locri condannava a 12 anni Mimmo Lucano per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Mimmo Lucano era stato usato dalla politica prima come mascotte dal...

Partiamo ancora. Ecco perché

Partiamo ancora. Ecco perché

di Roberto Cascino  Lo sapete da qualche giorno ormai, che siamo in procinto di partire per la seconda volta quest’anno. Domani, infatti, ci recheremo di nuovo in Polonia, questa volta con l’obiettivo di girare un reportage sulla cittadinanza...

Tirare ai franchi tiratori

Traduzione di alcuni estratti dall’articolo di Ana Ćurić, Danijela Lasica i Eldin Hadžović uscito per KONTRAPRESS il 23/02/2022 (versione in lingua originale disponibile qui) Traduzione a cura di Adna Čamdžić  Un’analisi della situazione...

La foresta di Białowieża: 472 km da Przemysl

La foresta di Białowieża: 472 km da Przemysl

di Fernanda Torre Białowieża è un'antica foresta situata lungo il confine tra la Bielorussia e la Polonia, 70 chilometri a nord di Brėst. La foresta di Białowieża si trova a 472 km da Przemyśl, luogo ormai conosciuto per essere centro di passaggio...

Perché la Transnistria?

Perché la Transnistria?

Sì, questa è davvero la bandiera della Transnistria. Sì, siamo rimasti sorpresi anche noi (Fonte: Wikipedia) di Roberto Cascino  Perché ci occupiamo della Transnistria? La Transnistria è una repubblica filorussa che si è dichiarata...

Buon 25 Aprile!

Ciao Nonno, Oggi è il 25 Aprile, la tua giornata preferita. L’aspettavi tutto contento perché sapevi che potevi tornare a sfilare per le strade con me. Lo so, lo so, sono passati tanti anni ma il ricordo è ancora bello acceso. Quello stare insieme...

Chi controlla i controllori

Chi controlla i controllori

di Roberto Cascino L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia scatena una serie di riflessioni sulla gestione politica e militare dei confini europei. Ad oggi, infatti, si tratta di un argomento controverso su cui gli organi comunitari non...

L’inverno a San Ferdinando

L’inverno a San Ferdinando

di Fernanda Torre Ho conosciuto Ilaria di MEDU nel 2020, nel pieno di un lockdown intenso ed estenuante. A dicembre 2021, decido di risentirla per raccontarle di una piccola intervista che era in programma per il mese successivo. Ilaria era...

La comunità LGBT e la guerra in Ucraina

di Mathieu Porcellana  Il 24 febbraio siamo stati sconvolti tutti da quello che stava accadendo in Ucraina. Nessuno si aspettava ciò, o forse nessuno voleva ammettere che sarebbe potuto accadere, ma poco importa ormai.  La retorica del...

Via per non morire

di Andrea Metta  Le immagini dell’esodo ucraino hanno fatto il giro del mondo, le abbiamo viste tutti. È con estrema tristezza che queste foto sono state accolte così come queste parole vengono scritte. Raccontare, però, è importante e...

Analogie per l’(auto)impiccagione

Analogie per l’(auto)impiccagione

Articolo originale Di Srdjan Sušnica (disponibile qui, pubblicato il 26/02/2022 per Gradski Portal il 26 febbraio 2022) Traduzione a cura di Adna Čamdžić  Mentre in Ucraina continua la sanguinosa aggressione perpetrata dal Cremlino, nei...

La palla del Mondiale di Calcio in Qatar

di Roberto Cascino Costruire gli impianti che ospiteranno la competizione è costato la vita di almeno 6.500 persone dal 2010, l’anno in cui la Coppa Mondiale è stata aggiudicata al paese mediorientale. In Nepal un quinto dei pazienti che si...

Hey Europa, ma diamine, che fai?

Hey Europa, ma diamine, che fai?

di Alba Mercolella L’UE di Ursula von der Leyen, sulla gestione delle frontiere, prosegue ormai fedele alla linea: la Commissione non sborsa per la costruzione di muri, ma. In questo ma, c’è la “responsabilità degli Stati membri” di “controllare i...

Solidali, non solitari

Solidali, non solitari

di Roberto Cascino Oggi, lunedì 20 dicembre, è la Giornata internazionale della solidarietà umana. Noi de Il Pulmino Verde ce lo chiediamo spesso che significato abbia assunto questo termine oggi. Il concetto di impegno etico e morale, il reciproco...

Come siamo arrivati fin qui?

di Andrea Metta Patrik Zaki non è più in carcere. Questo sollievo è iniziato l’8 dicembre, quasi una settimana fa ed è la prima notizia non brutta che arriva sulla sua vicenda. L’incubo inizia a febbraio 2020 e l’Immacolata segna la prima, attesa,...

Lorena e Gian Andrea

di Fernanda Torre Il carrellino verde in Piazza della Libertà a è stato il simbolo, fin dal principio, del loro lavoro sul campo.  Lorena e Gian Andrea, una coppia che dal 2015 ha messo in piedi un presidio medico all’esterno della Stazione di...

Non più pudore, solo sfrontatezza

di Federica Zanantonio Martin e Fernanda Torre Le immagini che arrivano in queste settimane dal confine bielorusso-polacco sono terrificanti.   Narrano in maniera silenziosa lo strazio di migliaia di persone imprigionate tra un confine e l’altro,...

Gli attentati di Parigi. Sei anni dopo

di Alba Mercolella A settembre è partito il processo per le stragi di Parigi. La notte del 13 novembre 2015 morirono 130 persone e 400 rimasero ferite. Gli imputati sono 20, ma 5 di loro sono morti quella notte. Sei anni e due giorni. Questa è la...

Salvare il Comala

Salvare il Comala

di Roberto Cascino Il Pulmino Verde esprime tutta la sua solidarietà al Comala e si impegna nella sfida di tenere aperta, attiva e funzionante l’Associazione Culturale di Corso Ferrucci 65 a Torino. Con un video su Facebook e Instagram,...

24,9 milioni di persone

24,9 milioni di persone

di Andrea Metta 24,9 milioni sono le persone che nel 2019 sono state costrette alla fuga da casa propria per eventi legati a fattori climatici. Centoquaranta i Paesi coinvolti. Sono numeri che fanno spaventare e sono destinati ad aumentare. Se non...

In Memoria di Abdelsalam

In Memoria di Abdelsalam

di Mathieu Porcellana Abdelsalam come ogni mattina si alza presto e fa colazione. Si accende una sigaretta dopo il secondo caffè e legge il giornale che il postino gentilmente gli lascia davanti alla porta. Dovrebbe pagare di più il suo abbonamento...

Il viaggio di Alan, da Teheran ad Oulx

Il viaggio di Alan, da Teheran ad Oulx

di Fernanda Torre  Per un giorno il rifugio è stata la loro casa. Siamo ad Oulx, un luogo che è diventato casa per noi volontari che rivediamo in quelle mura un’accoglienza che ci ricorda Idomeni e l’Eko Refugee Camp. Sono ricordi lontani ma...

Inchallah – Il viaggio di M.

di Mathieu Porcellana  Uno schizzo d’acqua gli colpisce il volto. M. apre gli occhi. Si asciuga l’acqua dal volto. Una goccia gli finisce in bocca e inumidisce ciò che la salsedine ha seccato. M. si passa la mano sugli occhi. Si chiede per un...

In Movimento sulla Rotta Balcanica

di Adna Čamdžić #1 LA STAGIONE DEGLI SFRATTI “Gli sfratti si stanno diffondendo ad altre aree della Bosnia ed Erzegovina settentrionale e colpiscono anche le famiglie”, è quanto emerge dagli ultimi report rilasciati da No Name Kitchen (NNK), una...

Yemen. Dimenticato da molti

di Fernanda Torre  I numeri che arrivano dallo Yemen sono preoccupanti.  Terribilmente.  Dal 2015 il paese è attraversato da un conflitto che ha generato una delle più grandi emergenze umanitarie al mondo.  Sei anni di...

Il venditore di sogni – Storia di S.

Il venditore di sogni – Storia di S.

di Mathieu Porcellana  S. ha freddo. Non dovrebbe, siamo a maggio, ma il maggio europeo non è come il maggio a cui è abituato lui. Forse perché il maggio a cui è abituato gli ricorda casa.   Ora S. vuole solo riposare, è tanto stanco. Non...

Lavoro sporco

di Andrea MettaPassato un mese dalla scelta di Fallaye Dabo di porre fine alle proprie sofferenze, nessuno ha più parlato di un tema dolorosissimo come la piaga dei suicidi dei braccianti agricoli. Sì, Fallaye Dabo era un bracciante che lavorava...

La storia di Z.

La storia di Z.

di Mathieu Porcellana  Z. è arrivato nel 2016 dalla Costa d’Avorio. Z. è arrivato come tanti su un barcone, per poi farsi sballottolare da un’accoglienza all’altra. Non appena si è abituato al clima del sud, eccolo salire su un furgone diretto a…...

Il reale oggetto del desiderio

Il reale oggetto del desiderio

di Andrea Metta  Cosa significa arrivare in Italia senza documenti? A primo impatto la risposta potrebbe variare in base a chi legge la domanda. Purtroppo si assiste, come in tanti temi attualmente, ad uno schieramento di tifoserie. Due fazioni che...